Autocisterna in fiamme all'uscita del Traforo del Gran Sasso

L'incendio alle 10 di lunedì. A domare le fiamme le Squadre Antincendio della Società GSA. Traforo, chiuso per circa un’ora, è stato riaperto alla viabilità alle 11:10 circa
Fonte: RomaToday

Paura nella giornata di lunedì sul traforo del Gran Sasso. Alle 10 un tir ha preso fuoco all'uscita di quella che è la galleria a due canne più lunga d'Europa. Ad evitare il peggio il pronto intervento delle Squadre Antincendio della Società GSA, poste a presidio del Traforo del Gran Sasso. Sei i minuti necessari per raggiungere il luogo dell'incendio.

Una scena potenzialmente pericolosa quella dell'incendio. Sul cassone del tir infatti era presente una bombola GPL. Dopo aver domato le fiamme, si è provveduto a mettere a mettere in sicurezza la bombola, raffredandola.  Con l’arrivo sul posto delle Squadre dei Vigili del Fuoco dell'Aquila e di Teramo il mezzo è stato definitivamente spento. Il traforo, chiuso per circa un’ora, è stato riaperto alla viabilità alle 11:10 circa.

Ad aiutare il rapido spegnimento del rogo la dotazione dell'azienda. Spiega GSA in una nota: "Senza indugi sono iniziate le operazioni di spegnimento mediante l'utilizzo degli innovativi sistemi ad acqua micronizzata: la Pistola a impulsi, in grado di “sparare” acqua ad oltre 400 km/h riducendola in piccole microgocce, si è ancora una volta rivelata efficace".

"Un plauso particolare", si legge nella nota, "va rivolto alla Società Strada dei Parchi S.p.A. e alle Squadre Antincendio che, da oltre dieci anni, garantiscono il Pronto Intervento presso la più lunga galleria a due canne d’Europa".

 

Fonte: RomaToday

 

more
GRUPPO SERVIZI ASSOCIATI S.p.A. AMMESSA AD ELITE DI BORSA ITALIANA

L’azionista di riferimento Alessandro Pedone: “È il riconoscimento della nostra crescita costante e coerente che si consolida negli anni. Ora abbiamo bisogno di confronto, nuove idee, evoluzione organizzativa, perché ci aspetta la sfida del mercato globale ”.

Milano, 04 novembre 2014, ore 10.00. Gruppo Servizi Associati S.p.A. è stata ammessa alla piattaforma Elite di Borsa Italiana, l’incubatore delle 150 migliori aziende del Paese che mostrano le potenzialità per imporsi come i futuri campioni nazionali dell’imprenditoria.
“G.S.A. ha intrapreso un ambizioso cammino di crescita” ha dichiarato Alessandro Pedone, azionista di riferimento della società a margine della presentazione delle 31 società ammesse ad Elite, tenutosi questa mattina a Palazzo Mezzanotte a Milano. “Gli obiettivi che ci siamo posti, e che fondano la nostra strategia di sviluppo, impongono un’ulteriore evoluzione. A sostenerla saranno precise politiche migliorative nel campo dell’organizzazione. Ma anche, e soprattutto, l’ampliamento dei nostri mercati, anche in chiave internazionale” ha sottolineato Pedone.
Gruppo Servizi Associati, azienda multiservizi con sede a Roma e Direzione Generale a Udine, nel corso della sua storia ha sostenuto una crescita coerente e costante: il bilancio 2013 di G.S.A. si è chiuso con un ulteriore incremento del fatturato del 5%, portandolo a oltre 40 milioni di euro, con un utile netto, post tasse, a 1,9 milioni di euro. Già nel primo trimestre del 2014, inoltre, G.S.A. ha già firmato nuovi contratti di appalto per oltre 50 milioni di euro, un ottimo auspicio per gli anni a venire . “Numeri – ha continuato Alessandro Pedone – assolutamente coerenti con la nostra storia: un percorso fatto sempre di crescita per linee interne, di investimenti mirati su risorse e tecnologie, su processi che, come nella nostra divisione Sorveglianza Antincendio e Safety, ci hanno portati a rappresentare i leader europei del settore”. Nel 2014, inoltre, G.S.A. si è sottoposta volontariamente alla certificazione di bilancio con Price Waterhouse Coopers (PWC).
L’articolazione dell’offerta di servizi di G.S.A. è organicamente suddivisa in tre divisioni di business: Safety, Facility Management, Sicurezza ed Accoglienza. Il segreto del successo di G.S.A. risiede nella capacità di operare costantemente in un’ottica di global service, con garanzia dei massimi livelli qualitativi. Per questo G.S.A. può vantare il primato in Italia nei servizi di sicurezza attiva antincendio in ambienti ad alto rischio: una posizione conquistata grazie ad un percorso di eccellenza che consente una progettazione tailored di risk management per ogni singola realtà che presenti rischio incendio. Fra queste occorre ricordare alcune importanti infrastrutture strategiche di trasporto gestite, come il Traforo del Monte Bianco, il Tunnel del Gran Sasso,  tutti i tunnel della Comunità Urbana di Lione in Francia. Ed ancora oltre sessanta grandi ospedali italiani, impianti industriali (fra questi quelli di Fincantieri) estrattivi e di trasformazione (Eni ed Exxon Petroli), eliporti e aeroporti minori, hub sanitari, basi HEMS 118, locali pubblici di grande affluenza.
Nel Facility Management G.S.A. è uno dei più importanti player nazionali con particolare specializzazione nel campo delle pulizie civili, industriali e sanitarie, nella gestione del verde e di impianti tecnologici in genere, manutenzione di edifici civili e industriali.
La divisione Security – Accoglienza invece propone le migliori soluzioni a quelle realtà (come università, uffici pubblici regionali e provinciali, terminal passeggeri) che necessitano di un servizio esternalizzato di accoglienza, reception, ricevimento, front–line, info point, sorveglianza, calla center, centralino, con l’impiego di risorse umane sempre in grado di offrire prestazioni efficienti e multidisciplinari.
In conclusione Alessandro Pedone ha voluto sottolineare la propria grande soddisfazione per l’ingresso nel gruppo delle 150 aziende negli anni ammesse alla piattaforma d’eccellenza di Borsa Italiana: “Per G.S.A. il possesso di tutti i requisiti per questo nuovo percorso, avvalora quanto di buono sin qui fatto, rilanciando. Elite sarà per noi un’agorà nella quale confrontarsi per diffondere ed acquisire nuove idee, un trampolino di accesso al mercato globale e un’accademia per preparare lo sviluppo interno, stimolando il cambiamento e condividendo strumenti per affrontare le sfide quotidiane proprie di un’azienda leader”.

more